Situazione occupazionale dei Laureati in Fisica

(dati AlmaLaurea 2018-19)

  • A 5 anni dalla laurea il tasso di occupazione dei nostri Laureati è dell’100%
  • il guadagno medio dei nostri Laureati è 1400 euro ad 1 anno dalla laurea, 1400 a 3 anni dalla laurea e 1700 a 5 anni dalla laurea

Il lavoro dei nostri Laureati è così suddiviso:

image 10067

Alcuni nostri laureati

image 128400Federica Ricci [2013] Post-Doc in Astrofisica, Santiago – Cile

Post-Doc alla Link identifier #identifier__176378-1Pontificia Universidad Catolica de Chile a Santiago, si è laureata in Fisica a Roma Tre nel 2013 ed ha ottenuto il Link identifier #identifier__8665-2dottorato in Fisica a Roma Tre nel 2017. Studia l’evoluzione dei Buchi Neri Supermassicci e delle galassie che li ospitano. Ha svolto periodi di studio e ricerca all’Istituto di Radio-Astronomia di Bologna, Link identifier #identifier__69057-3 all’Università di Southampton, al Link identifier #identifier__159427-4Center for Astrophysics di Harvard a Boston, all’Link identifier #identifier__163684-5European Southern Observatory a Santiago in Cile. Ha utilizzato alcuni tra i più grandi telescopi del mondo quali il Link identifier #identifier__148123-6 Very Large Telescope, Link identifier #identifier__110363-7Magellan sulle Ande Cilene, e il Link identifier #identifier__184968-8Large Binocular Telescope in Arizona. È autrice di una ventina di articoli scientifici pubblicati su riviste internazionali ed ha presentato i suoi risultati a numerose conferenze in Europa, Stati Uniti e Sud America.

image 58040

Giulio Violino [2013] Analista quantitativo ENI, Milano – Italia

Analista quantitativo presso l’Link identifier #identifier__120003-9Eni a Milano, dove da un anno si occupa di gestione del rischio finanziario nel mercato energetico. Si è laureato in Fisica a Roma Tre nel 2013 con una tesi sulle onde radio provenienti da galassie ospitanti buchi neri. Nel 2017 ha conseguito il dottorato in Astrofisica presso la Link identifier #identifier__170953-10Hertfordshire University (UK). Nel suo lavoro attuale sfrutta diverse abilità sviluppate durante la sua formazione: dalle conoscenze di statistica e di programmazione in vari linguaggi (python, matlab), alla capacità di saper analizzare grandi moli di dati fino all’approccio scientifico al problem-solving. Nel tempo libero collabora con diverse associazioni culturali nell’ambito della divulgazione scientifica.

image 144556

Gianluca Blankenburg [2009] Analista Mercati ENI, Milano – Italia

Analista quantitativo presso Link identifier #identifier__61353-11Eni a Milano, si è laureato in Fisica a Roma Tre nel 2009 ed ha qui conseguito anche il Link identifier #identifier__181321-12Dottorato in Fisica nel 2013. Durante il dottorato si è occupato di fisica teorica delle particelle: in particolare, della fisica oltre il Modello Standard, del bosone di Higgs, dei neutrini e delle teorie di Grande Unificazione. Dopo il Dottorato si è spostato nel settore dell’energia presso aziende private. Ha lavorato tra Milano, Genova, Londra e attualmente svolge l’attività di analista quantitativo presso Eni a Milano. Si occupa di modelli matematici per descrivere i mercati energetici, calcolarne i rischi e ottimizzarne gli effetti. In particolare attraverso tecniche matematico-statistiche (calcolo stocastico, simulazioni Monte Carlo, algoritmi di ottimizzazione, machine learning) si pone l’obiettivo di modellizzare il mercato energetico dei prezzi ed i suoi principali asset (stoccaggi, contratti di approvvigionamento gas, centrali elettriche, produzione di energia rinnovabile, ecc), in modo da fornire indicazioni su valore, rischi e strategie di gestione.

image 88402Andrea Magno [2009] Attuario professionista, Zurigo – Svizzera

Attuario professionista presso Link identifier #identifier__140867-13MS Amlin, un gruppo riassicurativo internazionale. Ha conseguito la laurea in Fisica a Roma Tre nel 2009, e successivamente ha raggiunto il gruppo di Link identifier #identifier__71411-14 Biologia Strutturale Computazionale del Prof. A. Caflisch dell’Link identifier #identifier__109730-15Università di Zurigo, concentrandosi sull’utilizzo di tecniche computazionali per studiare la dinamica e la cinetica di processi biologici come il “protein folding” e l’aggregazione amiloide. È autore di 6 articoli scientifici pubblicati su riviste internazionali e coautore di un capitolo per un libro sull’utilizzo di metodi al computer per la modellizzazione di sistemi biologici. Terminati gli studi di dottorato nel 2013, ha cominciato a dedicarsi allo studio della matematica finanziaria e delle scienze attuariali, conseguendo nel 2017 il titolo di Attuario ASA rilasciato dall’Link identifier #identifier__198899-16Associazione Svizzera degli Attuari. Dopo aver lavorato come analista di rischi assicurativi e finanziari presso Link identifier #identifier__15976-17Deloitte Zurigo, è attualmente impiegato presso Link identifier #identifier__198123-18MS Amlin, dove si avvale di modelli matematico-statistici e di metodi computazionali per stimare l’esposizione dell’azienda ai principali rischi assicurativi e finanziari, nonché i corrispondenti requisiti patrimoniali previsti dalla legge.

image 77339Cecilia Taccini [2009] Data scientist Enel, Roma – Italia

Data scientist presso Link identifier #identifier__76246-19Enel. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Fisica a Roma Tre nel 2009 e il dottorato di ricerca nel 2013, discutendo una tesi sulle interazioni tra fotoni all’esperimento Link identifier #identifier__198859-20KLOE, ai Laboratori Nazionali di Frascati. Ha svolto un assegno di ricerca tra Roma Tre e il CERN sulla fisica del bosone di Higgs con l’esperimento Link identifier #identifier__64528-21ATLAS. Si è poi specializzata nello studio di tecniche di machine learning. Ha lavorato come data scientist a Barcellona per le aziende Link identifier #identifier__136752-22Grupo AIA e KDP, sviluppando progetti innovativi per l’estrazione di valore da grandi volumi di dati nei settori bancario e di retail. In Enel si occupa di progetti nell’ambito del settore delle energie rinnovabili, in particolare dell’identificazione di eventi anomali nel funzionamento delle turbine eoliche.

image 182892Federico di Paolo [2008] Post-Doc in Geofisica, Tenerife – Spagna

Post-Doc presso Link identifier #identifier__28597-23l’Instituto Volcanológico de Canarias a Tenerife (Spagna), ha conseguito la laurea in Fisica a Roma Tre nel 2008 seguendo il Curriculum in Fisica Terrestre e dell’Ambiente, e ha ottenuto il Link identifier #identifier__148464-24 dottorato a Roma Tre nel 2012.
Tra il 2013 e il 2017 è stato assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università degli Studi Roma Tre. Nel periodo 2017-2018 è stato assegnista di ricerca presso Link identifier #identifier__198244-25 l’Istituto di Radioastronomia dell’Link identifier #identifier__37428-26INAF di Bologna.
I principali temi di ricerca sono stati analisi dati, modellizzazione e misure di laboratorio per l’esplorazione radar di suoli terrestri e planetari (Marte e lune ghiacciate di Giove). Attualmente si occupa di ricerca di fluidi geotermici tramite magnetotellurica, lavorando sia in campagne di misura sperimentale che in analisi e inversione dati. È autore di pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali e ha presentato i suoi risultati a numerose conferenze. Nel 2018 è coautore della prima evidenza sperimentale di acqua liquida su Marte, pubblicata sulla rivista Link identifier #identifier__164517-27Science.

image 66396Michelangelo Giorgi [2008] Data Scientist, Copenhagen – Danimarca

Data Scientist presso Link identifier #identifier__76291-28Trustpilot.com, una società che possiede una piattaforma online di recensioni di consumatori. Si è laureato in Fisica a Roma Tre nel 2008 ed ha conseguito il dottorato in Fisica presso la Link identifier #identifier__88008-29Humboldt-Universität di Berlino, dopo aver lavorato nell’ambito dell’esperimento Link identifier #identifier__111866-30ATLAS al CERN, svolgendo attività di sviluppo e mantenimento del trigger di analisi dati per lo studio di eventi di tipo Single-Top. Dal 2012 ha lasciato la ricerca per il settore privato, lavorando come sviluppatore, ricercatore e project manager per la fase R&D dell’automazione delle applicazioni industriali delle tecnologie radiologiche, nel contesto del controllo microscopico della qualità dei prodotti alimentari, farmaceutici ed industriali, della sicurezza aeroportuale e delle energie rinnovabili. Attualmente lavora come Data Scientist presso Link identifier #identifier__21457-31Trustpilot.com, ed è specializzato nello sviluppo e nell’applicazione di tecnologie, algoritmi e sistemi capaci di rivelare la presenza di attività fraudolente in rete.

image 60514Andrea Palaia [2008] Responsabile data science, Stoccolma – Svezia

Responsabile del team di data science presso Link identifier #identifier__64394-32Detectify, una start-up fondata da hacker etici con sede a Stoccolma. Si è laureato in Fisica a Roma Tre nel 2008 e ha ottenuto un Dottorato in Fisica all’Link identifier #identifier__120523-33 Università di Uppsala nel 2013. Dal 2015 lavora a Stoccolma come data scientist.
Dopo aver collaborato al progetto ATLAS durante uno stage al CERN nel 2004, ha coltivato un interesse per la fisica delle particelle culminato con una tesi magistrale riguardante la misura di luminosità dell’acceleratore DAFNE presso i Link identifier #identifier__90505-34Laboratori Nazionali di Frascati. Ha poi proseguito lo studio della fisica degli acceleratori con una tesi di dottorato con cui ha contribuito a dimostrare la fattibilità del Compact Linear Collider, frutto di ricerche condotte presso i laboratori di SLAC e del CERN. Successivamente, spinto da un forte interesse per le tecniche di machine learning e per le tecnologie del web, ha iniziato a lavorare presso Detectify.

image 29729Dario Corradini [2007] Editore Scientifico, New York – USA

Editore Scientifico per la rivista Physical Review X, pubblicata dall’Link identifier #identifier__23830-35American Physical Society. Si è laureato in Fisica a Roma Tre nel 2007 ed ha ottenuto il Dottorato in Fisica a Roma Tre nel 2011. Ha studiato la fisica dei liquidi molecolari e ionici, anche in relazione alla biofisica, alla chimica e alla conservazione e conversione di energia. Ha svolto periodi di studio e di ricerca presso il Link identifier #identifier__84215-36Center for Polymer Studies della Boston University, l’Università Pierre e Marie Curie di Parigi, il CNRS e Link identifier #identifier__38637-37l’École Normale Supérieure di Parigi. È autore di più di trenta articoli scientifici pubblicati su riviste internazionali con peer-review ed ha presentato i risultati delle sue ricerche a numerosi congressi in Europa e negli Stati Uniti.

image 83944Mirco Milletarì [2007] Applied Machine learning scientist, Singapore

Applied Machine learning scientist presso Microsoft, Singapore. Si è laureato in Fisica nel 2007 presso l’Università Roma Tre con una tesi sul trasporto di spin in sistemi disordinati, e ha conseguito il dottorato in Fisica congiuntamente dal Link identifier #identifier__134184-38Max Planck Institute di Stoccarda e l’Università di Lipsia (Germania), dove ha studiato sistemi fortemente interagenti fuori dall’equilibrio, teorie di campo topologiche e la loro applicazione in quantum computing. Successivamente è diventato research fellow al Link identifier #identifier__69192-39Centre for two dimensional advanced materials della National University of Singapore (Singapore), dove si è occupato di diversi aspetti legati alla fisica del grafene.
Nel 2016 è stato visiting scientist in bio-informatica presso i laboratori nazionali A*star (Singapore) ed a Roma Tre. Dal 2017 è passato al settore privato lavorando come lead AI scientist per Link identifier #identifier__158632-40BAMBU, una startup Fintech, dove si è occupato di ricerca nelle fondazioni teoriche del Deep Learning e le sue applicazioni nel campo finanziario. Dal 2018 è passato a Microsoft, dove ora sviluppa modelli di Deep Learning, partecipa a progetti open source e lavora su problemi applicativi in settori quali smart transport e semiconduttori. Nel contempo, continua a collaborare con ricercatori in Europa, Canada e Singapore nell’applicazione di tecniche di sistemi complessi per lo studio delle reti neurali. Recentemente, collabora anche con una startup locale per lo sviluppo di algoritmi di quantum Machine Learning.

image 61500Cinzia di Porto [2004] Data scientist, Roma – Italia

Data scientist presso Link identifier #identifier__105145-41Pangea Formazione S.r.l.. Ha ottenuto la Laurea in Fisica nel 2006 presso l’Università Roma Tre e il Dottorato in Fisica nel 2010 studiando l’evoluzione dell’Universo attraverso modelli teorici di energia oscura. Nel 2011 ha vinto un assegno di ricerca presso l’Osservatorio Astronomico di Bologna nel campo della cosmologia, studiando l’evoluzione dell’Universo attraverso modelli teorici di energia oscura. È autrice di una trentina di articoli pubblicati su riviste internazionali, con circa 3000 citazioni. Nel contempo ha sempre lavorato come divulgatrice della scienza (attività che ritiene essenziale per qualsiasi ricercatore), principalmente presso il Planetario Astronomico di Roma e ha ottenuto un Master in Giornalismo Scientifico e Comunicazione Istituzionale della Scienza presso l’Università di Ferrara. Da qualche anno lavora come Data Scientist presso Link identifier #identifier__130537-42Pangea Formazione S.r.l. nella progettazione di modelli e algoritmi basati sull’uso dell’approccio probabilistico a supporto delle decisioni aziendali. In questo ambito ha potuto sfruttare le competenze informatiche, statistiche e di data mining maturate nel corso degli anni di ricerca.

image 8840Luca Spogli [2004] Ricercatore in Geofisica, Roma – Italia

Ricercatore presso l’Link identifier #identifier__139961-43Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, si è laureato in Fisica a Roma Tre nel 2004 ed ha ottenuto il Link identifier #identifier__46021-44Dottorato in Fisica a Roma Tre nel 2008, entrambi incentrati sull’esperimento Link identifier #identifier__1957-45ATLAS in via di realizzazione al Link identifier #identifier__49699-46CERN. Dopo il dottorato cambia campo di ricerca, dedicandosi allo studio delle Link identifier #identifier__44928-47irregolarità ionosferiche e di come queste siano generate e modulate dai fenomeni che nello spazio circumterrestre vengono indotti dalle tempeste solari. È esperto di in particolare di come questi fenomeni possano essere studiati attraverso l’utilizzo di speciali ricevitori di segnali emessi Link identifier #identifier__17924-48Global Navigation Satellite System (GNSS), di cui il più famoso è l’americano Link identifier #identifier__47831-49Global Positioning System (GPS).
Si occupa dunque di analisi dati, sviluppo di modelli e tecniche predittive in ambito Link identifier #identifier__121166-50ionosferico, mirati anche agli studi di Link identifier #identifier__16792-51meteorologia spaziale. In questo ambito di ricerca, è autore di una quarantina di articoli scientifici pubblicati su riviste internazionali. Ha inoltre partecipato a una trentina di progetti nazionali e internazionali, spesso rivestendo ruoli di coordinamento e responsabilità.

image 16062Anna Rita Pisani [2004] Tecnologo all’ASI, Roma – Italia

Tecnologo presso l’Agenzia Spaziale Italiana (Link identifier #identifier__112351-52ASI) a Roma. Si è laureata in Fisica presso l’Università degli Studi Roma Tre nel 2004 con una tesi riguardante le misure elettromagnetiche di terreni simulanti il suolo di Marte e la modellazione della risposta in frequenza di un segnale radar nel suolo per lo sviluppo di Ground Penetrating Radar (GPR) a bordo di rover o sonde orbitanti. Nel 2008 ha ottenuto il Dottorato di Ricerca in Geofisica presso l’Università di Bologna con una tesi svolta presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Link identifier #identifier__57926-53INGV) di Roma circa gli effetti del terremoto di Sumatra del 2004 sulla rotazione della Terra e sul rilassamento co- e post- sismico associato all’evento. Dal 2008 al 2013 è stata Assegnista di Ricerca presso l’INGV occupandosi dello sviluppo di algoritmi e dello studio della deformazione geodetica in Italia da dati GPS. Dal 2014 al 2018 ha ottenuto un contratto di Assegno di Ricerca presso l’Agenzia Spaziale Italiana, Roma, nell’unità di Osservazione della Terra. Rappresenta l’Agenzia alle riunioni tecniche e nei gruppi di lavoro del comitato internazionale di Agenzie spaziali, il Committee on Earth Observation Satellites (Link identifier #identifier__45380-54CEOS), che coordina iniziative e programmi relativi all’utilizzo del dato satellitare di Osservazione della Terra a beneficio della società. Supporta la comunità scientifica nazionale e internazionale nell’acquisizione del dato della costellazione satellitare italiana Link identifier #identifier__60823-55COSMO-SkyMed nei progetti del CEOS Link identifier #identifier__56179-56Working Group on Disasters – Disaster Risk Management (DRM) e Link identifier #identifier__82799-57GEO Supersites (Link identifier #identifier__25348-58GSNL) – e del CEOS Space Data Coordination Group (Link identifier #identifier__132461-59SDCG) nelle attività di ricerca per il GEO Global Forest Observation Initiative (Link identifier #identifier__170798-60GFOI). È coinvolta inoltre nelle attività di project management nei team di gestione di progetti tra ASI ed altre pubbliche amministrazioni. Da ottobre 2018 ha un contratto a tempo determinato come Tecnologo III Liv. presso l’Agenzia Spaziale Italiana, Roma, nell’unità di Telecomunicazioni e Navigazione per attività nei “Programmi GALILEO e EGNOS e loro successive evoluzioni”.

image 78038Roberto Versaci [2001] Ricercatore Fisica delle Particelle, Praga – Repubblica Ceca

Senior Researcher presso il laboratorio europeo Link identifier #identifier__137206-61ELI-Beamlines a Praga. Si è laureato in Fisica a Roma Tre nel 2001, dove ha anche ottenuto il Dottorato in Fisica nel 2005. Ha lavorato a diversi esperimenti di fisica delle particelle, tra cui Link identifier #identifier__153909-62ARGO-YBJ, Link identifier #identifier__35201-63KLOE e Link identifier #identifier__57737-64BABAR, e presso diversi laboratori tra cui i Link identifier #identifier__44423-65Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN, il Link identifier #identifier__59022-66Karlsruhe Institute of Technology, e il Link identifier #identifier__141944-67CERN di Ginevra prima di arrivare al laboratorio ELI-Beamlines a Praga dove è il responsabile del gruppo Monte Carlo. Si occupa di esperimenti di interazione laser-plasma, sviluppo di detector, radioprotezione di personale e macchine. È autore di oltre cento pubblicazioni su riviste internazionali. Ha presentato i suoi risultati a numerose conferenze in tutto il mondo.

image 50588Riccardo Pellarin [2001] Ricercatore Bioinformatica, Parigi – Francia

Ricercatore permanente al Link identifier #identifier__83052-68Centre Nationale de la Recherche Scientifique (CNRS) e all’Link identifier #identifier__193198-69Institut Pasteur di Parigi. Si è laureato in Fisica a Roma Tre nel 2001 con una tesi sulle proprietà statiche e dinamiche di miscele liquide sottoraffreddate ed ha conseguito il dottorato nel 2007 all’Università di Zurigo nel Link identifier #identifier__11145-70 dipartimento di biochimica con una tesi sulla modellizzazione dell’aggregazione e il ripiegamento proteico, e sul design computazionale di strutture proteiche. Dal 2010 al 2014 è stato post-doc presso la Link identifier #identifier__41692-71University of California a San Francisco, con una borsa della Link identifier #identifier__98352-72Swiss National Science Fundation, dove ha intrapreso le sue ricerche sulla biologia strutturale di grandi complessi macromolecolari. Dal 2015 è associato al laboratorio dell’unità di Link identifier #identifier__141673-73Bioinformatica Strutturale diretto dal Prof. Michael Nilges. Studia la struttura e la dinamica di complessi biomolecolari implicati in molti processi cellulari, come la Trascrizione del DNA, la Traduzione dell’mRNA, il Trasporto nucleare, e la Secrezione Batterica. Sviluppa metodi per la modellizzazione macromolecolare basati su dati sperimentali, in particolare Microscopia Elettronica a Spettrometria di Massa. È sviluppatore dell’Link identifier #identifier__181645-74 Integrative Modeling Platform, una libreria open source per l’implementazione di protocolli di modellizzazione. È autore di oltre quaranta articoli scientifici pubblicati su riviste internazionali. Nel 2017 ha ottenuto fondi di ricerca dalla Link identifier #identifier__144364-75Agence Nationale de la Recherche.

image 147341Stefano Bianchi [2000] Professore Associato in Astrofisica, Roma – Italia

Professore Associato presso il Link identifier #identifier__143621-76Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università degli Studi Roma Tre, si è laureato in Fisica a Roma Tre nel 2000 ed ha ottenuto il Link identifier #identifier__31353-77dottorato in Fisica a Roma Tre nel 2004. Svolge la sua ricerca nell’ambito dell’astrofisica degli oggetti compatti (Nuclei Galattici Attivi e Binarie X). È stato ESA Research fellow presso l’Link identifier #identifier__189284-78 European Space Astronomy Centre, in Spagna, e ricercatore presso l’Link identifier #identifier__161537-79INAF-Osservatorio Astronomico di Brera, a Milano. Ha utilizzato alcuni tra i più grandi satelliti per le osservazioni scientifiche del mondo, come Link identifier #identifier__79176-80XMM-Newton, Link identifier #identifier__110459-81 Chandra, Link identifier #identifier__178320-82 HST, Link identifier #identifier__191518-83 NuSTAR, Link identifier #identifier__168376-84 Suzaku, Link identifier #identifier__23708-85 Swift, Link identifier #identifier__52349-86 BeppoSAX, Link identifier #identifier__24564-87 ASCA. È autore di più di 150 articoli scientifici pubblicati su riviste internazionali ed ha presentato i suoi risultati in numerose conferenze in tutto il mondo.

image 145158Federico Nguyen [2000] Ricercatore in Fisica Nucleare, Frascati (RM) – Italia

Ricercatore a tempo indeterminato nella Divisione di Fisica della Fusione Nucleare, presso il Centro Ricerche Link identifier #identifier__106499-88ENEA di Frascati (Roma). Si è laureato in Fisica a Roma Tre nel 2000 ed ha qui ottenuto anche il dottorato in Fisica nel 2004. Si occupa di laser a elettroni liberi, meccanismi di accelerazione di particelle cariche ad alto campo elettrico e sorgenti intense di radiazione elettromagnetica ad alta coerenza. In passato ha svolto periodi di ricerca presso l’IEKP di Karlsruhe (attualmente confluito nel Link identifier #identifier__77689-89Karlsruhe Institute of Technology), e i Link identifier #identifier__157016-90Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN, per studiare la fisica delle collisioni elettrone-positrone ad 1 GeV di energia. Ha inoltre lavorato presso il Laboratorio di strumentazioni per la Fisica delle Particelle Elementari (Link identifier #identifier__77305-91LIP) di Lisbona ed il CERN, per studiare la fisica delle collisioni protone-protone al collisore LHC del CERN di Ginevra. È autore di circa 300 articoli pubblicati su riviste internazionali peer-reviewed, ed ha presentato i suoi risultati a numerose conferenze in Europa, Stati Uniti e Asia.

Valentina Feliciello 23 Gennaio 2020