Occhi sulla Luna 2018

Il Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università degli Studi Roma Tre, in collaborazione con la Sezione INFN Roma Tre, l’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali di Roma (INAF-IAPS) propone una serata dedicata alla Luna, all’Astronomia, alla Fisica e alla Matematica che si svolgerà presso il Dipartimento, in via della Vasca Navale 84.

Dalle 18:00 fino a mezzanotte sarà possibile per tutti osservare la Luna ai telescopi del Dipartimento. Durante la serata studenti, studentesse e docenti del Dipartimento racconteranno le loro conoscenze ed esperienze attraverso esperimenti, laboratori, dimostrazioni scientifiche, spettacoli, conferenze e seminari divulgativi. Sarà inoltre possibile partecipare all’attività “La Forma liquida” grazie alla partecipazione dell’Istituto Europeo di Design di Roma con gli studenti e le studentesse del corso di Product Design coordinati dal docente Mauro del Santo.

Le attività della serata si svolgeranno anche in caso di brutto tempo ad esclusione delle osservazioni al telescopio.

 

eventi adatti ai bambini e bambineCerca gli eventi più adatti ai bambini e bambineeventi adatti ai bambini e bambine

Telescopi, mostre e spettacoli

Osservazioni al Telescopioeventi adatti ai bambini e bambine

E. Bernieri, T. Bosco, W. Perconti, F. di Paolo e S. Capretti
[AstroGarden] ore 18:00-24:00
Il giardino del Dipartimento verrà oscurato per l’occasione per consentire a ciascuno di osservare nelle migliori condizioni la Luna e gli altri corpi celesti visibili con telescopi e ad occhio nudo.

Cartoni Spazialieventi adatti ai bambini e bambine

ESA – Space for Kids
[AULA B – Piano terra] ore 18:00-20:00
Esplora il Sistema Solare con Paxi, Rosetta e Philae.

Il Planetario di Astrogardeneventi adatti ai bambini e bambine

S. Di Filippo, M. Di Blasi, G. Mantovani, T. Bosco e Speak Science
[Stanza 81 – Primo piano] Prenotazioni turni (spettacolo 20 minuti, durata 45 minuti)
Il Sistema Solare: alla scoperta del Sistema Solare e dell’Universo all’interno della cupola del Planetario del Dipartimento; i primi tre spettacoli sono indicati per i più piccoli
Alte energie: un meraviglioso viaggio alla scoperta dei fenomeni più spettacolari dell’Universo all’interno della cupola del Planetario.
ore 18:00 – Il Sistema Solare (per i più piccoli)
ore 19:00 – Il Sistema Solare (per i più piccoli)
ore 20:00 – Il Sistema Solare (per i più piccoli)
ore 21:00 – Il Sistema Solare
ore 22:00 – Il Sistema Solare
ore 23:00 – L’Universo delle alte energie

La conquista della Lunaeventi adatti ai bambini e bambine

E. Marini, A. Zaino e Speak Science
[Stanza 109 – Primo piano] ore 18:00-24:00
Una mostra sull’esplorazione della Luna con animazioni dal vivo.

Attività interattive

Spaziotempoeventi adatti ai bambini e bambine

A. Postiglione
[Stanza 29 – Primo piano] ore 18:00-24:00
Tiene insieme le galassie, muove stelle e pianeti e domina l’intero Universo curvando spazio e tempo. La gravità è una delle forze più affascinanti in natura. Scopriamola insieme.

La Terra e la Lunaeventi adatti ai bambini e bambine

B. Cosciotti, E. Mattei e S. Lauro
[stanza 57 – Piano terra] ore 18:00 – 24:00
Avete mai fatto girare la Terra? Volete capire perché la Luna è dispettosa e ci mostra sempre la stessa faccia? E le stagioni? Allora vi aspetto con il Tellurio di Roma Tre per darvi le risposte a queste ed a tante altre curiosità!

Vedere l’invisibileeventi adatti ai bambini e bambine

L. Santopadre e A. Leonardi
[Stanza 50 – Piano terra] ore 18:00 – 24:00
Esistono cose che nemmeno gli occhi più allenati riescono a vedere. Ma con gli strumenti giusti, anche gli oggetti più semplici sveleranno segreti inaspettati!

Rivelatori di Particelle

V. Vecchio, L. Martinelli e V. D’amico
[Stanza 137 – Piano terra ] ore 18:00-24:00
La storia della fisica delle particelle elementari inizia dall’osservazione delle particelle che costituiscono la materia ordinaria intorno a noi e di quelle meno ordinarie che vengono copiosamente prodotte nelle interazioni dei raggi cosmici primari negli strati alti dell’atmosfera. Sono state così scoperti il positrone, il muone, il pione, le particelle strane… Osserviamo insieme i segnali che ci consentono di rivelare il passaggio continuo di queste particelle che a decine ci attraversano in ogni secondo.

Terra – Luna: Laboratorio per i più piccoli – dai 6 ai 12 annieventi adatti ai bambini e bambine

Roberta Carini
[Aula C – Piano terra ] ore 18:30-20:00 Prenotazioni
Un’ora e mezza alla scoperta della Luna. Come è nata, di cosa è fatta, quanto è vicina e soprattutto, perché cambia sempre aspetto? Nella prima parte impareremo a conoscere il nostro satellite naturale e poi costruiremo e coloreremo un modellino Terra-Luna.
Attenzione: durante il laboratorio ci si potrebbero sporcare le mani!

Bolle di sapone – la forma liquidaeventi adatti ai bambini e bambine

M. Del Santo, studenti e studentesse del corso di Product Design dell’Istituto Europeo di Design di Roma
[AULA F – Primo piano] ore 18:00-24:00
Forniti di sapone, cannucce e strumenti, si scoprirà quanto siano intelligenti le bolle di sapone e come le loro forme possano ispirare il design di prodotti. Nonostante la loro complessità e l’apparente disordine, le bolle assumono sempre forme inaspettatamente armoniose e regolari, di una bellezza complessa. Aspetto ancora più interessante è il loro comportamento autorganizzato ed efficiente quando si relazionano tra loro e con lo spazio.

Giochi matematicieventi adatti ai bambini e bambine

L. Biasco
[Aula G – Primo piano] Prenotazioni Turni: 20:00-20:45-21:45
Semplici giochi che appassionano e sfidano le nostre menti su due aspetti fondamentali: la competizione tra i partecipanti e la scoperta, per piccoli passi, della matematica. Ci sarà da divertirsi! Durante la serata si svolgeranno i seguenti tornei, rivolti a persone dai 5 ai 99 anni.
20:00-20:45 gioco del 10X10
20:45-21:45 gioco del NIM
21:45-22:30 a grande richiesta: crucinumera!!!

Pacman^HJeventi adatti ai bambini e bambine

S. Cacace
[Aula G – Primo piano] ore 18:00-20:00 e 22:30-24:00
Una rivisitazione in chiave matematica del leggendario videogioco, basata sulla Teoria dei Giochi Differenziali e sulla risoluzione numerica di Equazioni alle Derivate Parziali di tipo Hamilton-Jacobi. La sfida è aperta…

Frammenti di cieloeventi adatti ai bambini e bambine

P. Aloe e G. Bernardi
[Stanza 74 – Primo piano] ore 18:00-24:00
Meteoriti: dove le troviamo? Come si riconoscono? Sarà possibile osservare al microscopio e toccare i campioni di meteoriti dell’Università.

quanto è lontana la Luna? Come misurare distanze nello spazio con un laser e dei riflettori

G. Delle Monache, INFN, Laboratori Nazionali di Frascati
[Stanza 109 – Primo piano] ore 19:00-22:00
Cosa è un retroriflettore, come funziona e a cosa serve? Uso quotidiano e applicazioni in campo spaziale con descrizione delle tecniche di misura di distanze con i laser. Saranno illustrati gli esperimenti lunari con retroriflettori e fornita una dimostrazione pratica della differenza della loro caratteristica di riflessione rispetto agli specchi comuni.

Visite ai laboratori

Visita virtuale all’esperimento BELLE II

A. Budano, A. Martini e G. De Pietro – INFN Sezione di Roma Tre
[Stanza 152 – Piano terra] ore 18:00-24:00 – turni ogni 30 minuti
Belle II è un esperimento di fisica delle particelle che si svolge in Giappone, presso l’acceleratore di particelle SUPERKEKB, che produce i flussi di particelle più intensi al mondo.Uno dei suoi principali obiettivi è quello di investigare in grande profondità quali sono le cause per cui nell’Universo c’è molta più materia che antimateria, un problema ancora insoluto della Fisica.

Laboratorio di ricerche optometriche

P. A. Russo – Dipartimento di Scienze
[Stanza 132 – Piano terra] ore 19:30-23:30 – turni ogni 30 minuti
L’Optometria nata nel 1886, si fonda sul concetto che la visione è una funzione a cui partecipa la totalità dell’organismo. L’optometrista è il professionista che esamina il processo visivo nei suoi aspetti funzionali, comportamentali e cognitivi con materiali oggettivi e soggettivi, avvalendosi delle leggi dell’ottica fisica, della fisiologia oculare, dell’optometria e di tutti i mezzi strumentali che l’evoluzione tecnico-scientifica mette a sua disposizione.
Il suo scopo è di indagare, determinare, realizzare e fornire qualsiasi compensazione ottica delle ametropie, prevenendo, ove sia possibile, anche attraverso la rieducazione visiva, l’insorgenza di turbe visive, con lo scopo di migliorare l’efficienza della visione globale.
La visita in laboratorio permetterà di conoscere alcuni aspetti di questa scienza della visione, verificandone alcune funzionalità con apparecchiature di alta tecnologia.

Ion Beam Analysis: bombardare per conoscere

L. Tortora e S. De Rosa
[Stanza 152A – Piano terra] – turni: 20:00-21:00-22:00-23:00 (durata 30 minuti)
Definizione di materia vivente, studio (allo stereo-microscopio) di materiale extraterrestre, differenza tra materiali organici ed inorganici.

Conferenze (con Prenotazione)

Aula B [Piano terra]

► ore 20:30 “Luna: andata e… ritorno”
Elena Pettinelli
La Terra e la Luna hanno molte caratteristiche in comune e molte diversità. La loro nascita ed evoluzione è legata, ma all’apparenza sembrano essere profondamente differenti. Molto di quello che sappiamo oggi è dovuto alla straordinaria quantità di informazioni e dati riportate a Terra dalle missioni americane e russe compiute negli anni ’60 e ’70. Quelle missioni hanno però lasciato diverse questioni aperte ed hanno posto nuovi affascinanti interrogativi sulle carateristiche del nostro satellite naturale. Oggi c’è un nuovo grande fermento intorno all’esplorazione lunare, in parte per cercare di rispondere a questi interrogativi, ed in parte per avviare la costruzione sulla Luna di una stazione permanente ed abitabile che possa rappresentare un primo passo per l’esplorazione umana di Marte.

► ore 21:30 “Neutrini: una chiave per molti enigmi”
Giuseppe Salamanna
Parliamo di neutrini, particelle minuscole e che quasi sempre eludono i nostri strumenti; ma che portano informazioni su tantissimi aspetti del mondo fisico: sul sole e la formazione delle stelle e la loro morte, su come funzionano le interazioni fondamentali delle particelle elementari, sulla terra e il suo cuore. Vedremo assieme come queste varie linee di studio concorrono in questi eccitanti anni di studio dei neutrini e quali differenti tecnologie usiamo per le nostre ricerche.

► ore 22:30 “Viaggio nel tempo della fisica – e nella fisica del tempo”
Vittorio Lubicz
Cosa è il tempo? E come la sua struttura è legata a quella dello spazio e alla materia? Un breve viaggio nel tempo della fisica (e nella fisica del tempo), dal “tempo assoluto” di Newton al “tempo elastico” di Einstein, per discutere non solo cosa sappiamo del tempo ma anche quello che ancora non capiamo.

Aula C [Piano terra]

► ore 20:40 “Documentario – L’Universo caldo e violento”
Documentario sull’astrofisica delle alte energie e sugli eventi più violenti dell’Universo.

► ore 21:30 “Percorsi minimi e raggi di luce”
Roberto Ferretti
Dal principio di Fermat, passando per la rifrazione e i miraggi, fino alle lenti gravitazionali: una chiacchierata sulle leggi che regolano la propagazione della luce e sui mezzi matematici per studiarla e simularla.

► ore 22:30 “C’è vita nello Spazio?”
Luca Tortora
C’è vita lì fuori, nello spazio? Vedremo insieme quali strumenti ha l’uomo a disposizione per capire se siamo soli nell’Universo.

AULA A [Primo piano]

► ore 20:30 “Le immagini dei grandi telescopi”
Enrico Bernieri
Esploreremo l’Universo grazie alle meravigliose immagini del telescopio spaziale Hubble e degli altri grandi telescopi e vedremo come hanno cambiato, e cambiano, la percezione dell’Universo.

► ore 21:30 “La materia oscura”
A. Veropalumbo
Che cos’è e come ci siamo accorti della sua esistenza.

►ore 22:30 “Lettura: Luna tra scienza e poesia”
Bruno Crucitti e Simonetta Pieroni
Le parole di due grandi uomini: la prova scientifica di Galilei e la poesia di Leopardi. La videoproiezione della durata di 20 minuti è un progetto realizzato da Bruno Crucitti con la regia di Simonetta Pieroni.

Loghi sponsor: Roma tre, Dipartimento di Matematica e Fisica, INFN sezione di Roma Tre, INAF, PLS, Young minds, Libreria Efesto

Francesca Paolucci 19 Dicembre 2019